Home - Friuli Venezia Giulia - Pordenone

 
 
Palazzo Ricchieri
Città: Pordenone
Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele, 51
Telefono: 0434/522507
Categoria: Palazzi, ville e logge
Apertura al pubblico: Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi, Sabato, Domenica




Numero di visite:
4688 volte
Sito Web: Palazzo Ricchieri ...
Descrizione:
Il Palazzo Ricchieri sorse nel '200, con una destinazione d'uso ed una dimensione molto differente da quella che presenta oggi. Si trattava di una casa fortificata a torre, con chiari propositi difensivi, anche per la sua collocazione presso l'ingresso della città dal porto fluviale del Noncello.
L'edificio apparteneva alla famiglia patrizia dei Ricchieri, antichissima nobiltà di Pordenone, investita del titolo sia dalla casa d'Austria, alla quale Pordenone era sottomessa, sia dalla Repubblica di Venezia, alla fine del '300.
Nel '400 il palazzo diviene tale, ovvero viene allargato arricchito e reso consono al nuovo status della casata, che dal 1468 ricevette dall'Imperatre di passaggio in città, il titolo di Conti del Sacro Romano Impero.
Lo stile secondo cui fu rinnovato l'edificio è quello tipico veneziano: all'interno la nuova suddivisione delle stanze portò alla realizzazione di un grande salone, che dà sulla facciata centrale, al quale si accostano sale più piccole ai lati, le quali si affacciano rispettivamente su altre due facciate laterali. L'interno venne riccamente affrescato, mentre all'esterno l'orientaleggiante stile veneziano propose finestre appaiate in bifore, secondo una sorta di stilema decorativo oltre che architettonicamente funzionale.
Alla metà del Seicento, il palazzo venne di nuovo rimangeggiato, e la facciata venne ulteriormente modificata per volere di Ferdinando Ricchieri, come sottolinea un'iscrizione marmorea apposta sulla facciata.
Antistante il palazzo, vi era un portico che introduceva al cortile interno, in cui venivano alloggiate le carrozze, e nel quale si trovavano stalle, magazzini e locali di servizio.
Le finestre si affacciano dunque sia sulla strada antistante sia sul cortile interno.
Dagli anni '50 del secolo scorso, il Conte Ricchieri donò il palazzo al Comune di Pordenone, che dopo accurati restauri, che fecero tra l'altro affiorare le varie fasi costruttive/stilistiche/storiche dell'edificio, fu adibito a sede del Museo Civico d'Arte, dal 1972.
Il Museo raccoglie dipinti su tavola o su tela, disegni, affreschi, sculture lignee, mobili, oggetti di oreficeria e di ceramica, dall'epoca medioevale a quella contemporanea.

Opinioni:
Non è stata rilasciata nessuna opinione, al momento!

Rilascia una tua opinione --»
 

» Aggiorna scheda del Palazzo «


 
Ricerca Avanzata
 



 
Categorie a: Pordenone
 
 » Palazzi, ville e logge
 » Castelli, rocche e torri

 
Palazzi nelle citta' limitrofe
 
Nessun palazzo disponibile!

 
Visita inoltre:
 
 »  Musei Pordenone
 »  Monumenti Pordenone
 »  Abbazie Pordenone
 »  Eventi Pordenone
 »  Hotel Pordenone

 

Copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.