Home - Abruzzo - Chieti

 
 
Villa Frigeri
Città: Chieti
Indirizzo: Via Villa Comunale, 3
Telefono: 0871/403295
Categoria: Palazzi, ville e logge
Apertura al pubblico: Lunedi, Martedi, Mercoledi, Giovedi, Venerdi, Sabato, Domenica




Numero di visite:
5369 volte
Sito Web: Villa Frigeri ...
Descrizione:
L'ottocentesca Villa Frigeri, inserita nell'area verde di Villa Comunale, venne fatta costruire negli anni '30 del Novecento dal barone Frigeri, secondo i dettami del gusto neoclassico, e ceduta prima al Comune e poi allo Stato. Essa ospita dal 1959, il Museo Archeologico Nazionale di Chieti, di fortissimo interesse per le collezioni di reperti dell'area abruzzese.
E' noto a livello internazionale il Guerriero di Capestrano (VI sec. a.c.), una stele funeraria di primaria importanza per lo studio delle popolazioni sannitiche, che abitavano quest'area prima dell'invasione romana.
Il Museo si articola in due piani. Al piano terra si trova la sezione di archeologia romana, nella quale svetta l'enorme statua di Ercole del I sec. a.c. che proviene dagli scavi di Alba Fucenses. Nel lapidario romano sono raccolti tra l'altro il monumento funebre di Lusius Storax e l'eccezionale letto funerario in osso, che proviene dagli scavi di Collelongo.
Il piano terra ospita anche la collezione otto-novecentesca Pansa (avvocato e studioso del periodo) che contiene avori, bronzetti figurati, gioielli e vetri, nonchè la raccolta numismatica che annovera ben 15.000 pezzi, esposti in 12 vetrine tematiche, che vanno dal IV a.c. al XIX secolo.
Le sezioni dedicate ai reperti ritrovati in aree protostoriche del territorio abruzzese, occupano il piano primo. Vi sono esposti manufatti e resti provienti dagli scavi di Penna Sant'Andrea, Alfedena, Le Castagne, Campovalano, Capestrano, Scurcola Marsicana, Pennapiedimonte, Civitella Casanova e Nocciano. Particolarmente interessanti sono gli esempi di stele funerarie ritrovate a Pelle Sant'Andrea, risalenti al secolo V a.c., testimonianza importante dell'evoluzione artistica così come di quella istituzionale e politica del periodo.
Al piano primo si trova la sala antropologica.

Ingresso: € 4,00 (intero) - € 2,00 (ridotto)
Orario di apertura: 9.00 - 20.00
I visitatori saranno ammessi fino a 30 minuti prima dell'ora di chiusura.
L'ingresso è gratuito per i cittadini dell'Unione Europea aventi meno di 18 anni e più di 65 anni.
La riduzione del biglietto d'ingresso è consentita tra i 18 ed i 25 anni.
L'ingresso è inoltre gratuito per le scolaresche e gli insegnanti accompagnatori, nonché per i docenti con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali. E' inoltre gratuito per i docenti e gli studenti della facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, di scienza della formazione e dei corsi di laurea di lettere e materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico, della facoltà di lettere e filosofia.
Visite scolastiche preferibilmente su prenotazione.
Le prenotazioni si ricevono dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.30 presso l'ufficio: SERVIZI EDUCATIVI
Visite guidate su prenotazione allo stesso numero

Opinioni:
Non è stata rilasciata nessuna opinione, al momento!

Rilascia una tua opinione --»
 

» Aggiorna scheda del Palazzo «


 
Ricerca Avanzata
 



 
Categorie a: Chieti
 
 » Teatri
 » Castelli, rocche e torri
 » Palazzi, ville e logge

 
Palazzi nelle citta' limitrofe
 
Nessun palazzo disponibile!

 
Visita inoltre:
 
 »  Musei Chieti
 »  Monumenti Chieti
 »  Abbazie Chieti
 »  Eventi Chieti

 

Copyright © 2006. Tutti i diritti riservati.